I vantaggi di lavorare in un Coworking

Coworking

Quali sono i vantaggi di lavorare in un Coworking, ma soprattutto perché un professionista, un imprenditore o un’azienda dovrebbe scegliere di lavorare in un coworking?

Sei un giovane professionista alle prime armi che vuole avviare “in economia” la propria attività dopo anni di sacrifici e studi scommettendo direttamente sul proprio futuro?

Ti spaventa l’idea della monotonia, dell’asetticità e dell’isolamento di un ufficio o peggio a casa? Il Coworking è la risposta giusta per le tue esigenze!

1.Networking

Il coworking rappresenta il luogo ideale in cui stringere collaborazioni con altri professionisti e trovare nuovi clienti, partner o fornitori. Relazione di reciprocità in cui si dà e si riceve, si tratti di tempo, competenza o di informazioni; chiunque può crearsi una rete e svilupparla a più livelli, moltiplicandoli ed eventualmente consolidandoli nel tempo.

2.Creatività e Produttività

Un coworking è “aggregatore” ed “acceleratore” di talenti creativi, idee innovative, professionalità competenti e processi produttivi efficienti. Si tratta di diverse persone che si ritrovano a lavorare all’interno di un stesso luogo, che non necessariamente operano nello stesso settore o allo stesso progetto, lavorano, condividono lo spazio e le risorse di un normale ufficio. Alcuni lavorano in maniera indipendente, altri in gruppo, stabilendo rapporti personali molto stretti che generano benefici per tutti grazie all’incrocio di differenti esperienze.

Il coworking è quindi un nuovo modo di lavorare: non ci sono rivalità né competizione, nessuna decisione arriva dall’alto per cui i progetti si sviluppano solamente per affinità. I coworker possono interagire in modo tale che ognuno, pur svolgendo in maniera indipendente il proprio lavoro, metta il proprio talento al servizio di un progetto comune. Lo spazio di coworking è basato su condivisione, cooperazione e comunicazione, fattori che proteggono dall’isolamento e incentivano la socializzazione, creando quindi il clima favorevole alla concretizzazione di un’idea. Nascono collaborazioni per nuovi business e tutti dispensano consulenze agli altri coworker.

Ma soprattutto questa forma di “ufficio condiviso” nasce per rispondere alle esigenze di coloro che grazie alle tecnologie si sono ritrovati a non lavorare più in ufficio e di conseguenza hanno sentito il bisogno di relazionarsi e allo stesso tempo di essere professionalmente riconosciuti in un ambiente consono.